Il retrofit ibrido consente un risparmio di carburante del 15%

giovedì 1 dicembre 2016
Il retrofit ibrido consente un risparmio di carburante del 15%

A bordo delle MS Nadorias, l'enorme potenziale di conversione all'ibrido non è più un'illusione ma una realtà. Un retrofit ibrido ha consentito a questa nave portacontainer fluviale un enorme risparmio del 15% in termini non solo di carburante, ma anche di emissioni di CO2. Poiché il motore diesel principale viene messo in marcia molto meno, i costi di manutenzione e i tempi di attività si sono ridotti del 60% rispetto a quelli della nave gemella identica.

Per cinque anni la MS Nadorias ha servito le vie navigabili fluviali dei Paesi Bassi, alimentata da un unico motore diesel con una trasmissione diretta convenzionale a un unico propulsore. Tuttavia, un'analisi ha dimostrato che per il 60% del tempo la nave necessitava solo di una frazione della potenza massima del motore. C'era un grande potenziale di risparmio di carburante grazie alla conversione a un sistema di propulsione ibrida diesel-elettrica con due generatori più piccoli e questo potenziale è stato ora realizzato.

I fratelli Dominic e Sebastiaan van der Meer e il loro socio Edwin Groen, proprietari dell'azienda, sono molto soddisfatti del nuovo sistema di propulsione:

“Risparmiamo più del 15% sul carburante grazie al sistema di propulsione ibrido. La nave ha viaggiato sulla stessa rotta prima e dopo la trasformazione e siamo stati in grado di confrontare il consumo di carburante su un lungo periodo. La nave funziona per il 98% del tempo in modalità elettrica e l'equipaggio è diventato molto abile nell'azionare la nave in modalità economica, senza dover andare “a tutto gas”.

Come ulteriore effetto collaterale positivo, la nave è estremamente silenziosa, perché i due generatori sono situati lontano dal ponte e dalla zona degli alloggi. Siamo passati da una rumorosità di 60 dBA nella timoneria a soli 42 dBA, il che è davvero poco”.

Soluzione compatta
Il retrofit, tuttavia, ha presentato delle sfide. Uno degli ostacoli principali era trovare spazio nella sala macchine.

Koedood Dieselservice BV e Hybrid Ship Propulsion BV (HSP) hanno progettato il retrofitting. Hanno risolto il problema dello spazio sostituendo il motore principale originale con un nuovo sistema compatto, costituito da un nuovo motore e da un motore con albero ad alta coppia. I due nuovi generatori sono stati posizionati a prua della nave e l'energia elettrica è stata riportata in sala macchine a poppa attraverso due nuovi cavi. I generatori possono funzionare sia come unità singole che in parallelo.

Vantaggi eccezionali
I vantaggi della conversione all'ibrido sono eccezionali:

  • una riduzione del 15% del consumo di carburante, che si traduce sia in una riduzione delle emissioni di gas serra che in una riduzione dei costi del carburante;
  • riduzione del 60% dei costi di manutenzione;
  • meno rumore a bordo dell'imbarcazione;
  • dimostrazione dell'efficacia dell'ibridazione nella navigazione fluviale.

Tutti gli impianti di conversione di potenza

  • Astrid Helene - l'imbarcazione da lavoro completamente elettrica
    Addio alle particelle di ossidi di azoto

    Grovfjord Mekaniske Verksted, Norvegia, ha progettato una delle prime imbarcazioni da lavoro completamente elettriche al mondo. Niente rumore del motore, niente fumi diesel, zero emissioni. È l'elettrificazione in mare. E i convertitori di frequenza della Danfoss l'hanno resa possibile.

  • Il gruppo propulsore ibrido migliora l'economia e la manovrabilità dei rimorchiatori
    Il gruppo propulsore ibrido migliora l'economia e la manovrabilità dei rimorchiatori

    Il Telstar consente di risparmiare il 20% sui costi operativi rispetto ai tradizionali rimorchiatori.

  • I convertitori di frequenza VACON® alimentano i traghetti ibridi 24 ore su 24, 7 giorni su 7
    I convertitori di frequenza VACON® alimentano i traghetti ibridi 24 ore su 24, 7 giorni su 7

    I traghetti passeggeri collegano il fiume IJ di Amsterdam, mantenendo la città collegata 24 ore su 24. La propulsione ibrida, alimentata dai convertitori di frequenza VACON®, garantisce un'operatività di 24 ore su 24, 7 giorni su 7, generatori di dimensioni più piccole con migliore qualità dell'aria, meno rumore e facile manovrabilità delle imbarcazioni.

  • Elevata efficienza nella propulsione ibrida di navi portarinfuse
    Elevata efficienza nella propulsione ibrida di navi portarinfuse

    Avventurarsi nella propulsione ibrida è stato un passo audace per l'attività della famiglia Vranken di portarinfuse per carichi secchi, che serve le vie navigabili interne del Reno. Ma l'investimento è stato recuperato rapidamente, con costi di gestione molto bassi grazie a un innovativo sistema di propulsione diesel-elettrica.

  • I convertitori di frequenza VACON® garantiscono una navigazione fluviale silenziosa e pulita
    I convertitori di frequenza VACON® garantiscono una navigazione fluviale silenziosa e pulita

    Nel 2009, Viking River Cruises ha messo in funzione la MV Viking Legend, la prima nave da crociera fluviale al mondo con un sistema energetico e di trazione basato su un bus CC ad alta efficienza. Da allora hanno costruito una flotta di oltre 50 navi ibride.

  • Il retrofit ibrido consente un risparmio di carburante del 15%
    Il retrofit ibrido consente un risparmio di carburante del 15%

    A bordo delle MS Nadorias, l'enorme potenziale di conversione all'ibrido non è più un'illusione ma una realtà. Un retrofit ibrido ha consentito a questa nave portacontainer fluviale un enorme risparmio del 15% in termini non solo di carburante, ma anche di emissioni di CO2. Poiché il motore diesel principale viene messo in marcia molto meno, i costi di manutenzione e i tempi di attività si sono ridotti del 60% rispetto a quelli della nave gemella identica.