Neve "top" alle Olimpiadi invernali di Pechino 2022

mercoledì 4 dicembre 2019

Nel distretto di Yanqing, situato a circa 90 km da Pechino, sta sorgendo il nuovo comprensorio sciistico della montagna Xiaohaituo, scelto per ospitare le gare di sci alpino dei XXIV Giochi olimpici invernali che si terranno nel 2022.

Competizioni appassionanti e coinvolgenti richiedono condizioni di gara perfette.
Il caso delle Olimpiadi invernali è emblematico, in quanto anni di pianificazione non devono rischiare di essere messi a repentaglio da condizioni metereologiche che si possono prevedere con certezza soli pochi giorni prima dello svolgimento delle gare.
La soluzione universalmente adottata per le discipline alpine è la preparazione preventiva di un manto nevoso sulle piste di gara tramite un un impianto di innevamento programmato che, sfruttando al momento opportuno i soli elementi naturali che servono, cioè acqua a aria, garantisca una neve di qualità ottimale per lo svolgimento delle competizioni.

Per l’innevamento dei 23 km di piste della montagna Xiaohaituo è stato previsto un bacino di raccolta capace di contenere 330.000 m3 d’acqua, con lo scopo di trasformarla in 700.000 m3 di neve nell’arco di circa 70 ore.
Per il pilotaggio delle numerose pompe che distribuiscono l’acqua refrigerata ai generatori di neve a ventola, gli inverter Danfoss VLT® HVAC Drive FC 102 da un lato garantiscono eccezionali requisiti di affidabilità, ad esempio possono ripartire senza problemi anche dopo lunghi mesi di inutilizzo in ambienti non particolarmente presidiati o condizionati, dall’altro sono estremamente compatti, permettendo di essere installati in zone impervie e spesso raggiungibili con difficoltà.

Ricostruzione dell’orografia della montagna Xiaohaituo

Ricostruzione dell’orografia della montagna Xiaohaituo

In totale, si tratta di un impianto con una potenza elettrica complessiva di ben 20 MW che deve garantire un livello di affidabilità ed efficienza assolutamente elevato.