Burj Khalifa punta al cielo

giovedì 13 settembre 2018
Burj Khalifa reaches for the sky

Immagina di dover costruire un edificio di oltre 800 metri. È un’ardua impresa. Tuttavia, questa è la realtà per Burj Khalifa (originariamente Burj Dubai), l'edificio più alto del mondo, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti.
I 5.600 lavoratori hanno potuto contare su paranchi edili sicuri e affidabili. I 12 paranchi da cantiere Pega Hoist sono stati controllati da convertitori di frequenza VACON®.

Pega Hoist, una società Ceca specializzata in sistemi di sollevamento, ha svolto un ruolo fondamentale nella costruzione dell'edificio. Con un'altezza di 828 metri, Burj Khalifa sovrasta gli edifici più alti del mondo: la Taipei 101 di Taiwan, le Petronas Towers di Kuala Lumpur e la CN Tower di Toronto. 

Con questo progetto, Pavel Policar, Industrial Hoist Director di Pega e direttore del progetto Burj Khalifa, ha affrontato una delle sfide più ardue.

Condizioni difficili
Quasi tre anni di funzionamento ininterrotto in condizioni climatiche ardue hanno imposto requisiti estremi sull'impianto. “Temperature di 53 gradi centigradi, umidità molto elevata,  temporali di sabbia e inquinamento salino. Inoltre, abbiamo gestito il trasporto senza sosta di personale, materiali e la sfida dei picchi di traffico", afferma Policar.

La società non è nuova in questo settore. Pega Hoist ha realizzato dozzine di ascensori per edifici negli Emirati Arabi Uniti e nella vicina Arabia Saudita, operanti ad altezze fino a 200 e 300 metri. Grazie alla loro tecnologia avanzata, le prestazioni dei carriponti Pega sono state imbattibili. Ciò convinse gli addetti al lavoro del progetto Burj Khalifa ad affidarsi a Pega Hoist.

Sistemi di sollevamento di grandi e piccole dimensioni
La soluzione di sollevamento scelta per il progetto Burj Khalifa era una combinazione di grandi paranchi statici e piccoli paranchi a "salto" che si innalzano verso l'edificio per servire le aree più trafficate. "Il progetto prevedeva quattro paranchi gemelli (otto gabbie) sull'edificio principale ad un'altezza di circa 420 metri in una volta", afferma Policar. "Abbiamo fornito paranchi 3240 super veloci, senza contrappeso controllate da inverter con una capacità di 3,2 tonnellate e una gabbia di quattro metri che corre a 100 metri al minuto, a pieno carico". Questa corsa di 420 metri è la più lunga di sempre effettuata da un paranco temporaneo.

Altri paranchi "fissi" sono stati installati a un livello di circa 420 metri; si trattava di due unità gemelle dello stesso tipo che operavano rispettivamente ad un livello di 560 metri e 600 metri. Gli ultimi 110 metri della torre furono raggiunti da un'unica unità a doppia gabbia.

Oltre a questi paranchi fissi, Pega Hoist ha fornito tre paranchi "a salto" a gabbia singola - un mix di unità da 1 tonnellata e 2 tonnellate con lunghezze di 2,4 metri - che servono un'altezza di 90-120 metri e coprivano generalmente la sezione del torre più trafficata, fornendo il trasporto tra i piani. "Quando l'edificio ha notevolmente superato il paranco, esso è stato smontato e trasportato altri 80-120 metri più in alto", spiega Policar.

Il sofisticato sistema di controllo delle informazioni e di chiamata al piano ha dato ai lavoratori la possibilità di vedere dove si trovavano i paranchi, la direzione in cui viaggiavano e dove venivano fatte le richieste.

Cooperazione con Vacon dal 2004
I grandi successi di Pega la rendono un'azienda fiore all'occhiello nel settore del sollevamento. La filosofia di Pega è quella di impiegare solo le migliori tecnologie e adottare i migliori fornitori al mondo.

Pega entrò in contatto con Danfoss Drives (allora Vacon) nel 2004 quando realizzò i progetti per  paranchi edili del Burj Khalifa. Il primo contatto portò presto a un progetto congiunto nello sviluppo di prodotti e software e, dopo diversi mesi di stretta collaborazione, i paranchi controllati dagli inverter Vacon erano pronti per essere consegnati al sito del Burj Khalifa.

Si noti che Vacon entra a far parte del Gruppo Danfoss nel dicembre 2014.

Scopri di più

Scopri tutti i dettagli e i vantaggi della gamma di Inverter Danfoss Drives per gru e sistemi di sollevamento