Valvole di bilanciamento automatico ASV

  • Panoramica
  • Documenti
  • Testi per i bandi di gara
  • Software
  • Strumenti e app
  • Formazione
  • Casi di studio

Le valvole per il bilanciamento automatico Danfoss ASV offrono un modo semplice, affidabile e conveniente di creare un bilanciamento idronico negli impianti di riscaldamento o raffrescamento a due tubi. Risolvono il problema tecnico delle fluttuazioni di pressione, la causa principale degli squilibri dell'impianto e di problemi quali la distribuzione irregolare del calore, la rumorosità e l'elevato consumo energetico. La valvola ASV è costituita da due componenti: un regolatore di pressione differenziale ASV-P o ASV-PV montato sul tubo di ritorno e una valvola partner ASV-BD, ASV-I o ASV-M montata sul tubo di mandata. Un tubo ad impulsi collega entrambe le valvole in modo da poter regolare la pressione differenziale sulla colonna montante. In combinazione con le valvole di preregolazione Danfoss RA-N o RA-UN sui radiatori è possibile ottenere un sistema perfettamente bilanciato, sia a pieno carico che a carico parziale.

La quarta generazione di ASV-PV offre molte innovazioni esclusive. È stata progettata in base alle esigenze di installatori, progettisti e consulenti, con particolare attenzione al risparmio di tempo durante l'installazione e la messa in servizio dell'impianto.

Caratteristiche e vantaggi

Scala di regolazione visibile

Regolazione semplificata dell'impostazione della pressione differenziale che non richiede attrezzature specifiche. La scala di regolazione a grande visibilità consente di stabilire con facilità se la regolazione è corretta. L'anello di regolazione può essere bloccato per impedire regolazioni non autorizzate.

Dimensioni di installazione ridotte in altezza

Le dimensioni di installazione sono inferiori e ciò consente un'installazione più flessibile e pratica.

Lavaggio più veloce e ottimizzato

Aumenta l'affidabilità dell'impianto lavandolo e rimuovendo le impurità prima della messa in funzione. Per riempire e spurgare l'impianto, la valvola ASV-PV può essere temporaneamente bloccata in posizione aperta grazie a un accessorio ad anello per il drenaggio.

Membrana integrata

Corpo della valvola e membrana a pressione combinati in un unico componente. Questo design assicura prestazioni ottimali a bassa portata e una sensibilità alla pressione differenziale ideale per ogni singola taglia di valvola.

Caratteristiche e funzionalità di Danfoss ASV-PV

Una serie di 5 animazioni che descrivono le sfide, i contesti e le soluzioni per il bilanciamento idronico degli impianti di riscaldamento a due tubi negli edifici plurifamiliari.

Documenti

Documenti
Tipo Nome Lingua Valido per Aggiornato Scarica Tipo di file
Brochure ASV automatic balancing valves Drive energy efficiency and increase customer satisfaction Inglese Multiplo 26 mag, 2016 325.6 KB .pdf
Brochure ASV automatic balancing valves Smart heating optimization increases your building's lifetime value Inglese Multiplo 26 mag, 2016 691.1 KB .pdf
Brochure Energy saving solutions for renovation of heating and cooling systems Inglese Multiplo 09 set, 2014 5.8 MB .pdf
Guida all’applicazione HVAC Application guide Inglese Multiplo 25 ott, 2020 18.5 MB .pdf
Brochure Hydronic Balancing & Control product overview Inglese Regno Unito 10 nov, 2014 7.1 MB .pdf
Brochure Hydronic Balancing & Control product overview Inglese Multiplo 11 dic, 2016 1.1 MB .pdf
Brochure Optimal 2 tool Inglese Multiplo 16 nov, 2016 2.5 MB .pdf
Libro bianco Practical guidelines for creating energy efficient multi-family residential heating systems Inglese Multiplo 15 ott, 2015 4.3 MB .pdf
Brochure Two-pipe solutions: upgrade your two-pipe system with our Renovation+ Solution Inglese Multiplo 26 mag, 2016 1.1 MB .pdf

Testi per i bandi di gara

La derivazione deve essere bilanciata con un regolatore di pressione differenziale per il bilanciamento idronico dinamico, con le seguenti caratteristiche:

  • La valvola deve mantenere stabile la pressione differenziale attraverso la derivazione tramite un regolatore con azionamento a membrana.
  • La valvola deve avere un'impostazione variabile della pressione differenziale.
  • La pressione differenziale minima necessaria sulla valvola non deve essere superiore a 10 kPa, indipendentemente dalla regolazione Dp.
  • La valvola deve essere dotata di guarnizioni metallo su metallo (cono e sede della valvola) per garantire prestazioni ottimali di regolazione della pressione differenziale a basse portate.
  • La regolazione della pressione differenziale deve essere lineare tramite scala visiva e senza l'uso di alcun attrezzo, la funzione di bloccaggio deve essere integrata per evitare modifiche non autorizzate alla regolazione.
  • Il campo di regolazione deve essere adattabile tramite la sostituzione della molla. La molla deve essere intercambiabile con impianto in pressione
  • La valvola deve fornire un campo di regolazione della pressione differenziale adatto all'applicazione per garantire prestazioni ottimali dell'impianto (come ad esempio un campo di regolazione di 5-25 kPa per impianti a radiatori)
  • La capacità della valvola per ogni dimensione della valvola deve coprire il campo di portata in conformità alle le norme VDI 2073 (con velocità dell'acqua fino a 0,8 m/s).
  • La valvola deve avere la funzione di intercettazione separata dal meccanismo di regolazione. L'attivazione della funzione di intercettazione deve essere possibile a mano / senza l'uso di attrezzi.
  • La funzione di scarico deve essere integrata nella valvola
  • Le valvole devono essere dotate della funzione di servizio di flussaggio integrata. È possibile effettuare il flussaggio con accessori per il risciacquo
  • La valvola deve essere dotata di tubo a impulsi. Al fine di garantire prestazioni ottimali all'interno del sistema, il diametro interno del tubo a impulsi non deve essere maggiore di 1,2 mm.
  • La valvola deve essere dotata di tappi di isolamento termico, fino a 120 °C.
  • La valvola deve essere consegnata in un imballaggio affidabile per la sicurezza durante il trasporto e la consegna

Caratteristiche del prodotto:

  • Classe di pressione: PN 16
  • Intervallo di temperatura: 0 … +120 °C
  • Dimensioni dell'attacco: DN 15-50
  • Tipo raccordo: filettatura interna ISO 7/1 (DN 15-50), filettatura esterna ISO 228/1 (DN 15-50)
  • Campo di regolazione Δp: 5-25 kPa, 20-60 kPa 
  • Pressione differenziale massima attraverso la valvola: 1,5 bar
  • Installazione: il regolatore di pressione differenziale deve essere montato sul tubo di ritorno con collegamento tramite tubo a impulsi al tubo di mandata.

La derivazione deve essere bilanciata con un regolatore di pressione differenziale per il bilanciamento idronico dinamico, con le seguenti caratteristiche:

  • La valvola deve mantenere stabile la pressione differenziale attraverso la derivazione tramite un regolatore con azionamento a membrana.
  • La valvola deve avere impostazioni Dp variabili. Al fine di evitare modifiche non autorizzate, l'impostazione deve essere nascosta o bloccabile
  • La precisione di regolazione deve essere compresa entro ±10% della pressione differenziale impostata, comprovata da enti terzi indipendenti accreditati.
  • La pressione differenziale minima necessaria sulla valvola non deve essere superiore a 10 kPa, indipendentemente dalla regolazione Dp.
  • La valvola deve essere dotata di guarnizioni metallo su metallo (cono e sede della valvola) per garantire prestazioni ottimali di regolazione della pressione differenziale a basse portate.
  • La regolazione della pressione differenziale deve essere lineare su tutto il campo di regolazione (1 rotazione 1 kPa o 1 rotazione 2 kPa a seconda delle dimensioni).
  • Il campo di regolazione dovrebbe essere adattabile tramite la sostituzione della molla nelle dimensioni DN 15-40. La molla deve essere intercambiabile con impianto in pressione
  • La valvola deve fornire un campo di regolazione della pressione differenziale adatto all'applicazione per garantire prestazioni ottimali dell'impianto (come ad esempio un campo di regolazione di 5-25 kPa per impianti a radiatore)
  • La capacità della valvola per ogni dimensione della valvola deve coprire il campo di portata in conformità alle le norme VDI 2073 (con velocità dell'acqua fino a 0,8 m/s).
  • La valvola deve avere la funzione di intercettazione separata dal meccanismo di regolazione. L'attivazione della funzione di intercettazione deve essere possibile a mano / senza l'uso di attrezzi.
  • La funzione di scarico deve essere integrata nella valvola con dimensioni DN 15-50
  • La valvola deve essere dotata di tubo a impulsi. Al fine di garantire prestazioni ottimali all'interno del sistema, il diametro interno del tubo a impulsi non deve essere maggiore di 1,2 mm.
  • La valvola DN 15-40 deve essere dotata di tappi di isolamento termico, min. 80 °C
  • La valvola deve essere consegnata in un imballaggio affidabile per la sicurezza durante il trasporto e la consegna

Caratteristiche del prodotto:

  • Classe di pressione: PN 16 
  • Intervallo di temperatura: -10 … +120°C 
  • Dimensioni valvola: DN 15-100 
  • Installazione: sul tubo di ritorno con collegamento tramite tubo a impulsi al tubo di mandata 

DN 15-25:

  • Tipo raccordo: filettatura interna ISO 7/1 e filettatura esterna ISO 228/1 
  • Campo di regolazione Dp: 5-25 kPa, 20-60 kPa 
  • Dp max: 1,5 bar 

DN 32-40:

  • Tipo raccordo: filettatura interna ISO 7/1 e filettatura esterna ISO 228/1 
  • Campo di regolazione Dp: 5-25 kPa, 20-60 kPa, 35-75 kPa 
  • Dp max: 1,5 bar 

DN 50:

  • Tipo raccordo: filettatura esterna ISO 228/1 
  • Campo di regolazione Dp: 5-25 kPa, 20-40 kPa, 35-75 kPa, 60-100 kPa 
  • Dp max: 2,5 bar 

DN 65-100:

  • Tipo raccordo: Flangia EN 1092-2 
  • Campo di regolazione Dp: 20-40 kPa, 35-75 kPa, 60-100 kPa 
  • Dp max: 2,5 bar 

Software

Software Danfoss C.H

Software Danfoss C.H

Danfoss C.H. è un software avanzato che aiuta a progettare e calcolare impianti di riscaldamento o di raffrescamento con i prodotti Danfoss.

Strumenti e app

Formazione

Casi di studio

  • Bilanciamento idronico con ASV in un edificio residenziale, Milano (Italia)
    Bilanciamento idronico con ASV in un edificio residenziale, Milano (Italia)
    Alcuni anni fa, i radiatori di cinque edifici residenziali di nove piani di Milano sono stati provvisti di valvole termostatiche per radiatori (TRV). Tuttavia, solo quando il sistema è stato adeguato con valvole di bilanciamento automatico i vantaggi delle nuove TRV si sono concretizzati in un risparmio energetico del 14%, nella riduzione del rumore proveniente dall'impianto di riscaldamento e in un maggior comfort interno per i residenti.