Valvole di bilanciamento automatico

  • Panoramica
  • Gamma dei prodotti
  • Documenti
  • Testi per i bandi di gara
  • Disegni
  • Software
  • Formazione
  • Video
  • Casi di studio

Gli impianti di riscaldamento e raffrescamento a due tubi sono caratterizzati da condizioni variabili dovute all'apertura e alla chiusura delle valvole a seconda della richiesta di riscaldamento o raffrescamento. Tale caratteristica causa continuamente variazioni di portata e di pressione differenziale.

In assenza di misure adeguate, tali impianti fanno registrare una distribuzione non uniforme del calore, rumore e inefficienza energetica. Le valvole di bilanciamento automatico rappresentano l'opzione migliore per questo tipo di impianti. Una volta installati, ottimizzano l'impianto in tutte le condizioni possibili di carico, regolando la pressione differenziale. In combinazione con le valvole di preregolazione che assicurano la corretta portata in ciascun radiatore, l'anello di riscaldamento a pavimento o l'unità terminale di raffrescamento, l'impianto è ottimizzato per la migliore regolazione possibile della temperatura, il risparmio energetico e la riduzione della rumorosità.

Danfoss offre un'ampia gamma di valvole di bilanciamento automatico, valvole partner e relativi accessori.

  • Regolatori di pressione differenziale montati su tubazioni di ritorno tipo ASV-P e ASV-PV 
  • Valvole partner montate su tubo di mandata per ASV, tipo ASV-BD, ASV-M e ASV-I
  • Valvole combinate di bilanciamento automatico, limitatore di portata e regolazione di zona tipo AB-PM montate sul tubo di mandata

 

Caratteristiche e vantaggi

Meno reclami

Il giusto bilanciamento con ogni tipo di carico si traduce in un numero inferiore o nell'azzeramento dei reclami da parte dei clienti in merito alla distribuzione non uniforme del calore o alla rumorosità dell'impianto.

Migliore regolazione della temperatura

Il bilanciamento automatico garantisce una migliore regolazione della temperatura ambiente nelle stanze.

Risparmio energetico

Negli impianti non si verificano più eccessi di portata e, di conseguenza, non si hanno sprechi energetici.

Risparmi sulla messa in esercizio

Per predisporre le regolazioni non è necessaria alcuna misurazione, con un significativo risparmio sui costi di messa in esercizio.

Pianificazione efficace del progetto

La gestione dei progetti in più fasi rende la pianificazione e l'esecuzione dei progetti più facile.

Video valvole di bilanciamento automatico

L'animazione mostra in che modo le valvole di bilanciamento automatico possano rivelarsi un'ottima soluzione per migliorare le prestazioni di un impianto di riscaldamento e allo stesso tempo per ridurne i costi.

Gamma dei prodotti

  • Valvole di bilanciamento automatico AB-PM Danfoss
    Valvole di bilanciamento automatico AB-PM

    L'AB-PM è una valvola di bilanciamento combinata che fornisce sia la regolazione della pressione differenziale che la limitazione della portata. Le valvole eliminano le fluttuazioni di pressione a pieno carico e a carico parziale e possono essere dotate di un attuatore per il controllo di zona.

  • Termostato ambiente on/off GreenCon

    I termostati ambiente on/off GreenCon sono utilizzati per la regolazione della temperatura ambiente nei sistemi di raffrescamento e riscaldamento dei ventilconvettori. Regolando la temperatura ambiente in base alla temperatura desiderata dall'utente, GreenCon offre un'elevata efficienza energetica, mantenendo e garantendo un comfort termico ottimale nell'ambiente.

  • Valvole di bilanciamento automatico ASV Danfoss
    Valvole di bilanciamento automatico ASV

    Le valvole di bilanciamento automatico ASV forniscono una soluzione di bilanciamento dinamico per applicazioni di riscaldamento o raffrescamento a due tubi. Le valvole montate sulla colonna montante eliminano le fluttuazioni di pressione che si verificano in impianti a portata variabile, come gli impianti a radiatori a due tubi, in condizioni di carico parziale. Per un corretto bilanciamento idronico le valvole devono essere combinate con valvole di preregolazione.

Documenti

Tipo Nome Lingua Valido per Aggiornato Scarica Tipo di file
Brochure Energy saving solutions for renovation of heating and cooling systems Inglese Multiplo 09 set, 2014 5.8 MB .pdf
Brochure Grow your business and discover the value of working with one partner (International version) Inglese Multiplo 18 nov, 2015 5.6 MB .pdf
Guida all’applicazione HVAC Application guide Inglese Multiplo 09 ott, 2014 7.5 MB .pdf
Brochure Hydronic Balancing & Control product overview Inglese Multiplo 11 dic, 2016 1.1 MB .pdf
Brochure Hydronic Balancing & Control product overview Inglese Regno Unito 10 nov, 2014 7.1 MB .pdf
Libro bianco Practical guidelines for creating energy efficient multi-family residential heating systems Inglese Multiplo 15 ott, 2015 4.3 MB .pdf

Testi per i bandi di gara

La derivazione deve essere bilanciata con un regolatore di pressione differenziale per il bilanciamento idronico dinamico, con le seguenti caratteristiche:

  • La valvola deve mantenere stabile la pressione differenziale attraverso la derivazione tramite un regolatore con azionamento a membrana.
  • La valvola deve avere un'impostazione variabile della pressione differenziale.
  • La pressione differenziale minima necessaria sulla valvola non deve essere superiore a 10 kPa, indipendentemente dalla regolazione Dp.
  • La valvola deve essere dotata di guarnizioni metallo su metallo (cono e sede della valvola) per garantire prestazioni ottimali di regolazione della pressione differenziale a basse portate.
  • La regolazione della pressione differenziale deve essere lineare tramite scala visiva e senza l'uso di alcun attrezzo, la funzione di bloccaggio deve essere integrata per evitare modifiche non autorizzate alla regolazione.
  • Il campo di regolazione deve essere adattabile tramite la sostituzione della molla. La molla deve essere intercambiabile con impianto in pressione
  • La valvola deve fornire un campo di regolazione della pressione differenziale adatto all'applicazione per garantire prestazioni ottimali dell'impianto (come ad esempio un campo di regolazione di 5-25 kPa per impianti a radiatori)
  • La capacità della valvola per ogni dimensione della valvola deve coprire il campo di portata in conformità alle le norme VDI 2073 (con velocità dell'acqua fino a 0,8 m/s).
  • La valvola deve avere la funzione di intercettazione separata dal meccanismo di regolazione. L'attivazione della funzione di intercettazione deve essere possibile a mano / senza l'uso di attrezzi.
  • La funzione di scarico deve essere integrata nella valvola
  • Le valvole devono essere dotate della funzione di servizio di flussaggio integrata. È possibile effettuare il flussaggio con accessori per il risciacquo
  • La valvola deve essere dotata di tubo a impulsi. Al fine di garantire prestazioni ottimali all'interno del sistema, il diametro interno del tubo a impulsi non deve essere maggiore di 1,2 mm.
  • La valvola deve essere dotata di tappi di isolamento termico, fino a 120 °C.
  • La valvola deve essere consegnata in un imballaggio affidabile per la sicurezza durante il trasporto e la consegna

Caratteristiche del prodotto:

  • Classe di pressione: PN 16
  • Intervallo di temperatura: 0 … +120 °C
  • Dimensioni dell'attacco: DN 15-50
  • Tipo raccordo: filettatura interna ISO 7/1 (DN 15-50), filettatura esterna ISO 228/1 (DN 15-50)
  • Campo di regolazione Δp: 5-25 kPa, 20-60 kPa 
  • Pressione differenziale massima attraverso la valvola: 1,5 bar
  • Installazione: il regolatore di pressione differenziale deve essere montato sul tubo di ritorno con collegamento tramite tubo a impulsi al tubo di mandata.

La derivazione deve essere bilanciata con un regolatore di pressione differenziale per il bilanciamento idronico dinamico, con le seguenti caratteristiche:

  • La valvola deve mantenere stabile la pressione differenziale attraverso la derivazione tramite un regolatore con azionamento a membrana.
  • La valvola deve avere impostazioni Dp variabili. Al fine di evitare modifiche non autorizzate, l'impostazione deve essere nascosta o bloccabile
  • La precisione di regolazione deve essere compresa entro ±10% della pressione differenziale impostata, comprovata da enti terzi indipendenti accreditati.
  • La pressione differenziale minima necessaria sulla valvola non deve essere superiore a 10 kPa, indipendentemente dalla regolazione Dp.
  • La valvola deve essere dotata di guarnizioni metallo su metallo (cono e sede della valvola) per garantire prestazioni ottimali di regolazione della pressione differenziale a basse portate.
  • La regolazione della pressione differenziale deve essere lineare su tutto il campo di regolazione (1 rotazione 1 kPa o 1 rotazione 2 kPa a seconda delle dimensioni).
  • Il campo di regolazione dovrebbe essere adattabile tramite la sostituzione della molla nelle dimensioni DN 15-40. La molla deve essere intercambiabile con impianto in pressione
  • La valvola deve fornire un campo di regolazione della pressione differenziale adatto all'applicazione per garantire prestazioni ottimali dell'impianto (come ad esempio un campo di regolazione di 5-25 kPa per impianti a radiatore)
  • La capacità della valvola per ogni dimensione della valvola deve coprire il campo di portata in conformità alle le norme VDI 2073 (con velocità dell'acqua fino a 0,8 m/s).
  • La valvola deve avere la funzione di intercettazione separata dal meccanismo di regolazione. L'attivazione della funzione di intercettazione deve essere possibile a mano / senza l'uso di attrezzi.
  • La funzione di scarico deve essere integrata nella valvola con dimensioni DN 15-50
  • La valvola deve essere dotata di tubo a impulsi. Al fine di garantire prestazioni ottimali all'interno del sistema, il diametro interno del tubo a impulsi non deve essere maggiore di 1,2 mm.
  • La valvola DN 15-40 deve essere dotata di tappi di isolamento termico, min. 80 °C
  • La valvola deve essere consegnata in un imballaggio affidabile per la sicurezza durante il trasporto e la consegna

Caratteristiche del prodotto:

  • Classe di pressione: PN 16 
  • Intervallo di temperatura: -10 … +120°C 
  • Dimensioni valvola: DN 15-100 
  • Installazione: sul tubo di ritorno con collegamento tramite tubo a impulsi al tubo di mandata 

DN 15-25:

  • Tipo raccordo: filettatura interna ISO 7/1 e filettatura esterna ISO 228/1 
  • Campo di regolazione Dp: 5-25 kPa, 20-60 kPa 
  • Dp max: 1,5 bar 

DN 32-40:

  • Tipo raccordo: filettatura interna ISO 7/1 e filettatura esterna ISO 228/1 
  • Campo di regolazione Dp: 5-25 kPa, 20-60 kPa, 35-75 kPa 
  • Dp max: 1,5 bar 

DN 50:

  • Tipo raccordo: filettatura esterna ISO 228/1 
  • Campo di regolazione Dp: 5-25 kPa, 20-40 kPa, 35-75 kPa, 60-100 kPa 
  • Dp max: 2,5 bar 

DN 65-100:

  • Tipo raccordo: Flangia EN 1092-2 
  • Campo di regolazione Dp: 20-40 kPa, 35-75 kPa, 60-100 kPa 
  • Dp max: 2,5 bar 

Valvola partner di bilanciamento automatico con chiusura e limitazione di portata da montare nella linea di mandata e da collegare alla valvola di bilanciamento automatico con tubo a impulsi.

  • La valvola deve essere fornita con tubo a impulsi.
  • La valvola deve essere dotata di funzione di chiusura integrata
  • La valvola deve integrare la limitazione della portata per impostare la portata massima richiesta nella colonna montante.
  • La valvola deve essere fornita con connettori di prova per la verifica della portata

Valvola partner di bilanciamento automatico con chiusura da montare nella linea di mandata e da collegare alla valvola di bilanciamento automatico con tubo a impulsi. La valvola deve essere fornita con attacco filettato del tubo a impulsi.

  • La valvola deve essere fornita con tubo a impulsi.
  • La valvola deve essere dotata di funzione di chiusura integrata
  • Possibilità di installare connettori di prova per la verifica della portata

Valvola partner di bilanciamento automatico con preregolazione, verifica della portata e chiusura da montare nella linea di mandata e da collegare alla valvola di bilanciamento automatico con tubo a impulsi.

  • La valvola deve essere fornita con tubo a impulsi.
  • Funzione di chiusura con indicatore di posizione separato dalla funzione di regolazione
  • Preregolazione visibile da tutti i lati
  • La valvola deve essere dotata di bloccaggio antimanomissione della maniglia
  • Stazione di misurazione girevole a 360° (rubinetto di scarico e connettori di prova)
  • Possibilità di scarico e riempimento dell'impianto su entrambi i lati della valvola
  • Possibilità di portata bidirezionale
  • Connettori di prova autosigillanti e paralleli per la verifica della portata
  • La valvola può essere installata all'interno o all'esterno del circuito di regolazione.
  • La funzione di limitazione della portata sulla valvola può essere disabilitata senza dover scaricare l'impianto

Disegni

Software

Software Danfoss C.H

Software Danfoss C.H

Danfoss C.H. è un software avanzato che aiuta a progettare e calcolare impianti di riscaldamento o di raffrescamento con i prodotti Danfoss.

Formazione

Video

Casi di studio

  • Bilanciamento idronico con ASV in un edificio residenziale, Milano (Italia)

    Alcuni anni fa, i radiatori di cinque edifici residenziali di nove piani di Milano sono stati provvisti di valvole termostatiche per radiatori (TRV). Tuttavia, solo quando il sistema è stato adeguato con valvole di bilanciamento automatico i vantaggi delle nuove TRV si sono concretizzati in un risparmio energetico del 14%, nella riduzione del rumore proveniente dall'impianto di riscaldamento e in un maggior comfort interno per i residenti.